Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, Fonseca impone disciplina e intensità a Trigoria. I giallorossi piombano su Alderweireld

Tutta la rassegna stampa in un click

IL CORRIERE DELLO SPORT – La personalità, oltre alla capacità di trasmettere un’identità alla squadra, è del resto una delle motivazioni che l’hanno condotto a Trigoria. Anche nel pranzo di martedì a Siena, Fonseca ha fornito ottime impressioni a Pallotta. Il portoghese, come Garcia qualche anno fa, può essere l’uomo giusto al posto giusto.

Alderweireld ha fatto sapere di essere pronto a dire sì al trasferimento e l’affare può andare in porto anche senza lo scambio con Zaniolo e 23 milioni per i giallorossi. L’accelerata è stata determinata dalle difficoltà trovare per chiudere l’operazione ManciniPetrachi ha offerto 21 milioni più bonus, partendo da un prestito biennale, Percassi accetta il pagamento dilazionato a patto che si arrivi a 25 milioni di euro sempre bonus esclusiAlderweireld ha una clausola da 30 milioni valida fino al 25 luglio con un solo anno di contratto davanti e se uno come El Shaarawy va in Cina per 16 milioni, il belga può arrivare per 10.

Avrebbe sicuramente un ruolo di secondo piano. E questo il Pipita lo sa. Né si può immaginare che accetti una situazione del genere. “Resta con noi“. Così ieri si sono rivolti i tifosi bianconeri al centravanti argentino, che a Torino ha lasciato dolci ricordi (come il gol in casa dell’Inter per una fantastica rimonta che valse lo scudetto virtuale).

Non vuole più essere una riserva della Roma ma, visto il basso rendimento, il club fa fatica a garantirgli un ruolo da protagonista. Se il club lo cederà prima del 2020 dovrà versare la metà del ricavato alla Sampdoria che finora ha incassato una ventina di milioni.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – L’input è partito da Sienatentare di prendere Toby Alderweireld e provare a mettere in piedi con la Juventus l’operazione Higuain mentre è stato ufficializzato Pau Lopez, 23,5 milioni di euro al Betis.

L’uomo di questi giorni a Trigoria è senza dubbio Fonseca che fa capire ai giocatori che non vuole perdere tempo. In accordo con li club ha scelto di blindare squadra e tifosi in questi primi giorni di ritiro ed anche oggi ci sarà una doppia seduta chiusa alla stampa e ai supporters.

IL CORRIERE DELLA SERALa Roma alza l’asticella. Come? Accelerando le cessioni dei calciatori indesiderati e alzando, su indicazione dell’allenatore, il livello di quelli in entrata. In questo senso si può interpretare la brusca frenata che c’è stata con l’Atalanta nella trattativa, che sembrava conclusa, per portare in giallorosso il difensore Gianluca Mancini.

De Rossi. Chi lo conosce bene sa che il suo stato d’animo in queste settimane è stato altalenante: ci sono stati giorni in cui sembrava convinto di accettare nuove sfide da calciatore, altri in cui l’addio è sembrato l’unica soluzione.

LA REPUBBLICADichiarazioni ridotte al minimo, ieri è stato il turno di Fazio che ha ribadito come sarà importante partire forte per avere fiducia, tanto silenzio e tanto lavoro.

IL MESSAGGEROL’incontro a cena tra Pallotta e Spalletti ha colpito molto l’immaginario del tifoso della Roma perchè il mister toscano, nonostante quello che è successo con Totti, ha molti estimatori nella Capitale.

Quando si chiede di Tor di Valle dal Campidoglio rispondono “tutto fermo” e sono parole molto diverse dall’hashtag sullo #StadioFattoBene propagandato fino agli arresti per corruzione dell’anno scorso.

Il pool di avvocati amministrativisti dello studio “Ad Law”, a cui il M5S della Regione Laziosi è rivolto hanno detto sullo Stadio della Roma: “Non sussistono le condizioni di fattibilità per la realizzazione dello Stadio“.

Tra giocatori che devono arrivare, quelli con le valigie pronte come MarcanoDzekoGerson e Defrel, e quelli il cui destino dipende dalle offerte che arriveranno, Florenzi è stato contattato da Monchi che lo vorrebbe al Siviglia, a Trigoria è ancora work in progress.

Pallotta è in Italia ma a Roma non si fa vedere e non è venuto neppure per l’inizio della stagione. Da lui arrivano solo lettere accorate, comunicati, appelli e anatemi contro i vari mezzi di comunicazione e con la stampa non si confronta dal 16 giugno del 2015.

IL TEMPO – Fonseca ha fatto sudare i suoi con tanto torello e molta corsa per mettere benzina nelle gambe. Ci sono stato anche esercitazioni tattiche con la palla e, insieme al suo staff, ha chiesto grande intensità in ogni fase di lavoro. Poi si è dedicato ai movimenti del reparto difensivo e dei centrocampisti di copertura.

Nelle montagne russe del calciomercato scende il treno Mancini e sale quello di Alderweireld, seguito a distanza da NkoulouPetrachi, per il difensore dell’Atalanta, ha optato per un nuovo cambio di rotta.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Edicola